Quanto fa bene la caffeina?
13 Marzo 2019
Vitamina C: un nutriente essenziale per l’uomo
16 Maggio 2019

Il sale integrale marino non raffinato è molto più di un condimento, è un vero "farmaco" naturale.

Si tratta, infatti, di un prezioso alleato che depura e protegge intestino, reni e aiuta la circolazione.

Da più di 6.000 anni è chiamato “oro bianco” ed è utilizzato in tutto il mondo per le sue proprietà davvero uniche.

Il comune sale da cucina è alla base di moltissimi disturbi come ipertensione, arteriosclerosi, problemi di concentrazione, perdita di memoria, ritenzione idrica e acidosi. Mentre il sale marino è facilmente assorbibile dal corpo e contiene ben 82 oligoelementi normalmente presenti nell’acqua di mare che facilitano i processi fisiologici delle cellule.

Favorisce il pH alcalino, stimola il sistema immunitario, è energizzante oltre che prevenire, in modo incredibilmente efficace, la formazione di radicali liberi nell’organismo.

Il sale integrale marino è perciò una delle sostanze più preziose a cui, negli ultimi anni, abbiamo rinunciato.

Secondo gli esperti dovrebbe invece essere reintrodotto con l’alimentazione e con la cura del nostro corpo per mantenere una vita sana.

Questo elemento naturale ha numerose spiccate proprietà anche ad uso esterno.

Ad esempio, un bagno caldo con del sale sciolto nella vasca può essere utile in caso di acne, ascessi, gonfiori, irritazioni e punture d’insetto.

È un potente depurativo e anti-age della pelle. Utilizzato anche per  disturbi muscolari, contratture, distorsioni e il mal di schiena, poiché evita gli edemi e l’infiammazione dei tessuti, molti esperti consigliano spesso trattamenti o unguenti che sfruttano le proprietà saline.

Un esempio di sale conosciuto è il Sale Marino integrale Mothia, proveniente dalle saline che circondano l’omonima isola, un'antica colonia fenicia, situata nella laguna dello Stagnone in Sicilia. Questo sale integrale mantiene, ancora oggi, l'antico metodo di "raccolta a mano" tramandato da Fenici e conserva inalterate tutte le preziose qualità del sale marino che lo rendono un vero e proprio toccasana per la bellezza del nostro corpo.

Scopriamo in breve il metodo di produzione del sale marino:

si ottiene attraverso il processo naturale di evaporazione dell'acqua di mare ed è raccolto a mano.

Evitando l’uso di mezzi meccanici si mantiene il sale privo di inquinanti, caratteristica che lo differenzia dai comuni sali alimentari.

I parametri chimico-fisici del prodotto hanno valori che rientrano nei limiti previsti dalla vigente legislazione ed è consigliato nell'alimentazione umana.

Infatti, oltre al cloruro di sodio, conserva piccole quantità di costituenti secondari naturali quali solfati, magnesio, calcio, potassio e numerosi oligoelementi presenti nell'acqua di mare da cui si forma. Naturalmente ecologico, si presenta candido perché è privo di residui insolubili, infatti il fondo delle vasche salanti è costituito da uno strato impermeabile.

Negli ultimi tempi è molto apprezzato dalle moderne teorie della corretta nutrizione e del concetto di vita sana per il suo perfetto equilibrio di sali minerali: minor Cloruro di Sodio, più Potassio, Magnesio e Iodio rispetto al sale comune e al salgemma. Inoltre viene essiccato a basse temperature per essere macinato in una granulometria più fine ed è confezionato in modo semplice, senza additivi o anti agglomeranti.

Queste le ragioni per cui dovremmo considerare l’idea di reintrodurre il sale integrale marino nelle nostre vite, per mantenere una pulizia costante del nostro corpo, fuori e dentro, e per concentrarci al meglio sulla vita sana migliore da condurre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *